Recensione de “Non fidarti del buio” di Emme X

“Non fidarti del buio” è un romanzo di Emme X pubblicato da Butterfly Edizioni a maggio del 2017.

Fonte: Emme X

L’intera storia è incentrata sulla figura di una donna, Vivien, protagonista dal triste passato, che paga con terribili attacchi di panico, ciò che ha subito in tenera età ad opera della madre, ora morente e rinchiusa in una clinica perché pazza.

Intorno a Vivien ruotano vari personaggi, tra cui giocano un ruolo chiave Jaime, il marito, Beatrix, l’amica del cuore e Fabrizio, marito di Beatrix, nonché amico di Jaime e Vivien.

Tutti sembrano essere particolarmente attenti e premurosi nei confronti della giovane donna, riconoscendo le enormi difficoltà quotidiane causate dalla sua condizione, ma spesso durante la lettura del romanzo ci si chiederà chi è veramente sincero nella sua dimostrazione d’amore e chi, invece, recita subdolamente volendo arrivare ad altro.

 

Jaime è un medico molto affascinante, devoto alla moglie, ma troppo impegnato con il lavoro. Il suo stacanovismo lo porta spesso a negare a Vivien le attenzioni che anela, essendo davvero innamorata del marito e, soprattutto, a negarle il ruolo di madre che desidera fortemente.

 

Beatrix è una donna iperattiva, completamente dedita al lavoro e alla carriera; una sorta di alter ego di Vivien, che spesso soffoca con le sue mille attenzioni e con i suoi consigli. Il suo carattere dominante investe negativamente anche Fabrizio, il marito, soffocando le sue aspirazioni e la sua personalità più docile.

 

Fabrizio è l’amico del cuore di Vivien, un rifugio sempre presente, la persona pronta a intervenire e a correre in suo soccorso in qualsiasi momento lei ne abbia bisogno. L’uomo, avvocato, riveste spesso un ruolo che dovrebbe essere coperto dal vero marito di Vivien.

 

La trama del romanzo è buona e interessante. In un crescendo di suspense e colpi di scena la situazione diventa sempre più intricata, indicando la validità della fantasia dell’autrice, che riesce a mescolare amore, thriller e mistero, dando vita a un libro che, secondo me, potrebbe essere adatto anche a una versione cinematografica.

Nessuno è in realtà come sembra, quindi a distanza di pagine, scopriamo che un dato personaggio, di cui ci eravamo creati un’idea e un’immagine, rivela improvvisamente un’altra faccia, un volto oscuro, spesso necessario e chiarificatore di eventi già verificatisi o che accadranno da lì a breve.

Vivien si trova suo malgrado immersa in una situazione soffocante, vittima di un piano ordito sapientemente a suo danno esclusivo, tradita nei sentimenti, abbandonata e disperatamente sola.

Un incendio devastante, un orribile omicidio, ma anche lei ha un’altra faccia e lo scoprirà ella stessa con sorpresa, perché la sete di sopravvivenza non può essere ignorata.

I sentimenti e la loro gestione sono fondamentali per lo svolgimento della trama. Amore, lealtà, rammarico, delusione, perfidia e superficialità sono solo alcune delle caratteristiche che delineano i personaggi di “Non fidarti del buio”.

Dovendo essere completamente coerente e sincera, penso che il romanzo meriterebbe un editing e una correzione più approfondita, per risolvere alcuni passaggi di situazione che possono non apparire immediatamente chiari o possono suscitare domande su come una certa condizione possa essere accaduta senza evidenti conseguenze.

Il testo è comunque scorrevole e la storia apprezzabile e degna di essere letta.

 

Vi consiglio quindi di seguire l’autrice Emme X su:

Blog – romanticamentelibri.blogspot.com

e-mail – [email protected]

Facebook pagina autore: Emme X

Profilo Facebook: Emme X scrittrice

Emme X è anche su Twitter, Instagram, Pinterest, Linkedin, Goodrears, Google + e Wattpad

 

Paola Bianchi

 

NON FIDARTI DEL BUIO

EMME X

BUTTERFLY EDIZIONI

MAGGIO 2017

Pag. 243

Recensioni ,

Informazioni su librieemozioni

Romana di nascita, ma cittadina del mondo, Paola Bianchi è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne e insegna lingue e materie letterarie, oltre a lavorare come correttrice di bozze e traduttrice. Appassionata di tutto ciò che ruota intorno ai libri ha un proprio blog, www.librieemozioni.altervista.com, che considera un salotto aperto agli amanti della scrittura e della lettura, e ha fondato a Civitavecchia, dove vive, un Club Letterario. Attualmente scrive per il Magazine Caffebook e ha già pubblicato numerosi articoli anche per giornali locali. Il saggio “La Figura del Vampiro dalle origini ai nostri giorni, nelle opere di Anne Rice e Joseph Sheridan Le Fanu” come il romanzo breve “Giochi di luna”, e “Finzione o realtà?” racconto pubblicato in e-book nella raccolta “Raccontami una Storia”, rispecchiano la sua passione per il genere horror, a cui si affiancano anche quello fantasy e thriller.

Precedente Segnalazione di "Il nostro amore non fa rumore" di Lucia Tommasi Successivo Segnalazione romanzi di Monica Antonella Sabella