Crea sito

Recensione de “Lupo racconta la SMA” di Jacopo Casiraghi

Libri e Emozioni ospita con immenso piacere nel suo salotto letterario lo scrittore Jacopo Casiraghi, autore del libro “Lupo racconta la SMA”, un testo importante che ha lo scopo di presentare in maniera semplice ed efficace una patologia non da tutti conosciuta.

Jacopo Casiraghi è uno psicologo dell’età evolutiva e psicoteraputa sistemico esperto di disabilità e relazioni familiari. Responsabile del Servizio di Psicologia del Centro Clinico NEMO di Milano, collabora dal 2013 con Famiglie SMA ONLUS, l’associazione di genitori e persone affette da Atrofia Muscolare Spinale (SMA), ed è anche membro della commissione per i diritti umani – GDL disabilità – dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia.
La sua esperienza professionale e la sua sensibilità verso i pazienti affetti da questa patologia, in particolare i più piccoli, hanno portato alla creazione di un libro delicato, ma incisivo, divertente ed esaustivo nella sua semplice chiarezza.
Dopo qualche giorno però il leprotto cominciò a farli preoccupare. Per quanto la mamma lo spronasse lui cadeva sulle zampe e persino quando il papà gli mor- dicchiava la coda lui reagiva a stento. Li guardava sveglio ed attento, gli occhi grandi ed intelligenti, ma quanto al resto, straordinariamente, non si muoveva.
Jacopo Casiraghi
Vi invito a leggere le dodici favole di “Lupo incontra la SMA”, per entrare in contatto con una realtà sicuramente da approfondire e, saperne di più sugli gli stati d’animo, le sfide e gli obiettivi di chi vive da vicino l’Atrofia Muscolare Spinale, una malattia rara e invalidante che oggi è la più comune causa genetica di mortalità infantile.

Mamma Cinghiale sentiva il cuore rimbombarle nelle orecchie e guardava il suo piccolo spaventata e confusa. Le sue lacrime si mischiavano alla saliva, mentre se lo leccava tutto, setola dopo setola, come se volesse restituirgli la forza con ogni bacio. In preda alla disperazione pensò che forse non lo amava abbastanza se non poteva guarirlo.

La favola ci accompagna sin dalla più tenera età, ci tranquillizza, ci coccola, ci trasmette amore e valori. Il progetto promosso da Biogen in collaborazione con IED Milano ha intelligentemente preso spunto dalla tradizione dei racconti per meglio comunicare e spiegare ciò che in un primo momento può spaventare, come del resto tutto ciò che non conosciamo e non ci appartiene.

In un’ottica di inclusione ritengo che sia fondamentale svelare il “diverso”, per capire che una difficoltà fisica riguarda appunto solamente il corpo, non la persona, la mente, l’anima, ovvero l’essere reale che tutti noi siamo, al di là del nostro aspetto.

Lupo racconta la SMA” è un progetto illustrato da Samuele Gaudio, con progetto grafico di Davide Sottile, giovani talenti dell’Istituto Europeo di Design.

Per informazioni potete collegarvi al link seguente: https://hcp.togetherinsma.it/it_IT/home/iniziative-per-la-sma/page-sma-lupo-racconta-la-sma.html

Pubblicato da librieemozioni

Romana di nascita, ma cittadina del mondo, Paola Bianchi è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne e insegna lingue e materie letterarie, oltre a lavorare come correttrice di bozze e traduttrice. Appassionata di tutto ciò che ruota intorno ai libri ha un proprio blog, www.librieemozioni.altervista.com, che considera un salotto aperto agli amanti della scrittura e della lettura, e ha fondato a Civitavecchia, dove vive, un Club Letterario. Attualmente scrive per il Magazine Caffebook e ha già pubblicato numerosi articoli anche per giornali locali. Il saggio “La Figura del Vampiro dalle origini ai nostri giorni, nelle opere di Anne Rice e Joseph Sheridan Le Fanu” come il romanzo breve “Giochi di luna”, e “Finzione o realtà?” racconto pubblicato in e-book nella raccolta “Raccontami una Storia”, rispecchiano la sua passione per il genere horror, a cui si affiancano anche quello fantasy e thriller.