Recensione de “L’amore oltre il tempo” di Giuseppina Costanzo

Giuseppina Costanzo e L’amore oltre il tempo

Un nuovo fantasy romance da leggere tutto d’un fiato

 

Recensione a cura di Paola Bianchi


Libri e Emozioni è lieto di ospitare nel suo salotto letterario Giuseppina Costanzo, una nuova autrice al suo esordio con il romanzo “L’amore oltre il tempo”, fantasy romance ambientato nella splendida Irlanda.

«Si chiama il Bugiardo a quattro facce perché nelle giornate ventose le lancette dei suoi quattro orologi si spostano, dando in questo modo quattro orari diversi.» 

«Anche i campanili sembrano essere magici qui in Irlanda… Sono curiosa.» 

La passione e il mistero sono il leit motiv di questa storia che ci presenta vari personaggi e due protagonisti principali, Judit e Kain, dolce, eterea e sognatrice lei, affascinante, inafferrabile e pericoloso lui. Il loro studiarsi, rincorrersi e allontanarsi in una giostra di dubbi, incertezze e imprudenze mi ha ricordato Bella ed Edward del celebre “Twilight”.

(…) con lentezza le aprì i primi bottoni della camicetta, facendo sì che le proprie labbra naufragassero sopra i suoi seni (…)

Gli ambienti interni ed esterni sono descritti con minuzia di particolari, così come i sentimenti, le sensazioni e gli stati d’animo che vivono gli attori coinvolti in un’avventura soprannaturale che ha radici antiche e un futuro incerto. L’Irlanda di oggi e la patria dei Druidi e del Piccolo Popolo si incontrano e si scontrano inevitabilmente in una terra notoriamente ricca di leggende.

Per quella notte era già tanto quello che aveva scoperto, quindi decise di rimettere tutto nel baule e chiuderlo, ricoprendolo tutto con i quadri. Salì in fretta le scale ma a metà tragitto si accorse di avere ancora l’anello al dito (…)

La contrapposizione tra bene e male sempre presente nel genere fantasy è qui resa tramite lo scontro tra due nobili casati, gli O’ Connor e i Ward, che tutto travolgono in nome dell’avidità e nel cercare di celare un terribile segreto.

(…) notando che raffiguravano delle persone che avevano tutta l’aria di essere una famiglia. Quello che colpì Judit però fu la strana somiglianza di uno di essi a Kain. Era incredibile quanto i tratti somatici fossero identici a quelli del giovane (…) 

La magia antica, un arcano da svelare e una sorpresa che sconvolge regole secolari gettando nuova luce su un domani tutto da progettare e scoprire,  danzano tra le note di Mozart e i sonetti di Shakespeare.

«Siamo in un luogo magico. Hai chiesto delle prove e qui ti saranno date.» 

Evelyn si piegò a spostare le foglie dalla base del tronco e pose le mani su di esso, chiudendo gli occhi, pronunciò delle parole nella lingua di quel popolo. «Murai oh-abiohon.»

Giuseppina Costanzo ci presenta la stirpe dei Drar, antiche creature con cui ci auguriamo di non avere mai nulla a che fare…

Con una rapidità sovrumana il conte afferrò la testa del duca e con una mano gli strappò gli occhi e con l’altra la lingua. L’uomo non fece neanche in tempo a gridare che il suo viso era una maschera di sangue.

“L’amore oltre il tempo” è una lettura coinvolgente, che nulla pretende se non raccontare l’amore, forza naturale e soprannaturale che tutto causa e tutto risolve. 

Quella ragazzina che andando contro gli schemi mentali gli aveva insegnato che il vero amore non ha barriere ed impedimenti, perché se ami intensamente riesci ad illuminare l’oscurità. 

 

Paola Bianchi

 

 

GIUSEPPINA COSTANZO

L’AMORE OLTRE IL TEMPO

BOOKSPRINT EDIZIONI

LUGLIO 2020

FANTASY ROMANCE

PAG 234

Recensioni , , ,

Informazioni su librieemozioni

Romana di nascita, ma cittadina del mondo, Paola Bianchi è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne e insegna lingue e materie letterarie, oltre a lavorare come correttrice di bozze e traduttrice. Appassionata di tutto ciò che ruota intorno ai libri ha un proprio blog, www.librieemozioni.altervista.com, che considera un salotto aperto agli amanti della scrittura e della lettura, e ha fondato a Civitavecchia, dove vive, un Club Letterario. Attualmente scrive per il Magazine Caffebook e ha già pubblicato numerosi articoli anche per giornali locali. Il saggio “La Figura del Vampiro dalle origini ai nostri giorni, nelle opere di Anne Rice e Joseph Sheridan Le Fanu” come il romanzo breve “Giochi di luna”, e “Finzione o realtà?” racconto pubblicato in e-book nella raccolta “Raccontami una Storia”, rispecchiano la sua passione per il genere horror, a cui si affiancano anche quello fantasy e thriller.

Precedente Segnalazione de "Belgrade Istituto correttivo (Part 1) di Floriana D'Amico" Successivo Segnalazione de "La vie en rose - un amore reale" di Hazel Pearce

Lascia un commento