Cosa sono le Street Library?

Oggi la “moda” delle librerie su strada è più diffusa, anche se non come vorrebbero gli appassionati della lettura, ma dove nasce questa iniziativa?

Fonte: shareable.net
Fonte: shareable.net

In America.

Nel 2009 infatti, è sorto un movimento culturale statunitense atto a promuovere la costruzione di piccole biblioteche di strada. Una sorta di casette di legno molto pittoresche, per accogliere libri che poi qualcun altro può prelevare e in seguito restituire a favore di un altro lettore.

Il Little free library è stato fondato da Todd Bol e Rick Brooks e si è diffuso e modificato dando luogo ad esempio alle biblioteche telefoniche progettare dall’architetto John Locke.

Anche in Australia dal 2015 esiste un progetto simile che ha preso piede grazie al fondatore australiano di car sharing GoGet, Nick Lowe, chiamato Street Library. Il target principale di questo progetto sono i bambini, soprattutto delle scuole elementari, e prevede anche laboratori di lavorazione del legno, proprio per costruire altre piccole biblioteche.

Fonte: tapinto.net
Fonte: tapinto.net

La fiducia è alla base di queste iniziative, in quanto chi deposita i propri libri pensa che anche altri facciano lo stesso, come previsto.

Chi prende un libro non deve obbligatoriamente restituirlo, ma deve comunque lasciarne uno a sua volta.

Paola Bianchi

Pubblicato da librieemozioni

Romana di nascita, ma cittadina del mondo, Paola Bianchi è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne e insegna lingue e materie letterarie, oltre a lavorare come correttrice di bozze e traduttrice. Appassionata di tutto ciò che ruota intorno ai libri ha un proprio blog, www.librieemozioni.altervista.com, che considera un salotto aperto agli amanti della scrittura e della lettura, e ha fondato a Civitavecchia, dove vive, un Club Letterario. Attualmente scrive per il Magazine Caffebook e ha già pubblicato numerosi articoli anche per giornali locali. Il saggio “La Figura del Vampiro dalle origini ai nostri giorni, nelle opere di Anne Rice e Joseph Sheridan Le Fanu” come il romanzo breve “Giochi di luna”, e “Finzione o realtà?” racconto pubblicato in e-book nella raccolta “Raccontami una Storia”, rispecchiano la sua passione per il genere horror, a cui si affiancano anche quello fantasy e thriller.