I libri che hanno fatto l’Europa in mostra ai Lincei

I libri che hanno fatto l’Europa.

Manoscritti latini e romanzi da Carlo Magno all’invenzione della stampa.

Biblioteche Corsiniana e romane

di

Paola Bianchi

35_70.indd

Fino al 22 Luglio sarà possibile ammirare nella Biblioteca dell’Accademia Nazionale dei Lincei, una mostra di libri antichi sull’Europa.

Si tratta nello specifico di centoottanta preziosissimi testi tra manoscritti ed incunaboli, latini, romanzi, greci ed ebraici, riuniti per la prima volta per testimoniare che a cultura occidentale moderna europea nasce da un concetto di pluralità e non di univocità.

Sono molteplici e varie, infatti, le culture che hanno gettato le basi della civiltà europea. Lo scopo della mostra, organizzata dall’Accademia Nazionale dei Lincei e dal Dipartimento di Studi Europei ed interculturali della Sapienza di Roma, è appunto far conoscere questo patrimonio.

Pubblicato da librieemozioni

Romana di nascita, ma cittadina del mondo, Paola Bianchi è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne e insegna lingue e materie letterarie, oltre a lavorare come correttrice di bozze e traduttrice. Appassionata di tutto ciò che ruota intorno ai libri ha un proprio blog, www.librieemozioni.altervista.com, che considera un salotto aperto agli amanti della scrittura e della lettura, e ha fondato a Civitavecchia, dove vive, un Club Letterario. Attualmente scrive per il Magazine Caffebook e ha già pubblicato numerosi articoli anche per giornali locali. Il saggio “La Figura del Vampiro dalle origini ai nostri giorni, nelle opere di Anne Rice e Joseph Sheridan Le Fanu” come il romanzo breve “Giochi di luna”, e “Finzione o realtà?” racconto pubblicato in e-book nella raccolta “Raccontami una Storia”, rispecchiano la sua passione per il genere horror, a cui si affiancano anche quello fantasy e thriller.