Ad aprile Bologna diventa la capitale del libro per ragazzi

La Children’s Book Fair

di

Paola Bianchi

 

Bologna, la capitale del libro per ragazzi

children fair

Dal 4 al 7 Aprile Bologna diventerà la capitale mondiale del libro per ragazzi, ospitando fiere, eventi, mostre, letture e laboratori.

La Children’s book fair, allestirà nello scenario delle Due Torri, più di mille espositori provenienti da ben settanta paesi diversi e la maggior parte della produzione libraria riguarderà, appunto, bambini e ragazzi.

Quest’anno, inoltre, sarà indetto il Premio Strega Ragazze e Ragazzi, dedicato agli autori delle opere rivolte al pubblico dai sei ai dieci anni e dagli undici ai quindici.

Promotrice dell’ambito premio è la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Strega Alberti Benevento, insieme, ovviamente, alla Fiera di Bologna.

Il comitato scientifico, coordinato da Tullio De Mauro, dovrà scegliere tra cinquantacinque libri candidati, ma il voto finale spetterà agli studenti di cinquanta scuole. Il 6 aprile i vincitori verranno premiati dal Ministro dei Beni culturali Dario Franceschini.

Essendo il 2016 il cinquantesimo anniversario della mostra degli illustratori, la Fiera ha organizzato un’esposizione speciale dove sarà possibile ammirare le tavole originali di cinquanta tra gli illustratori più quotati al mondo, tra cui Altan, Shaun Tan e Munari.

La Mostra degli Illustratori, inoltre, sarà un ulteriore evento in cui si affiancheranno settantasette capolavori di artisti che verranno selezionati tra più di tremila candidati e quasi sedicimila tavole.

Il paese ospite quest’anno sarà la Germania, che proporrà numerosi appuntamenti grazie alla collaborazione con la Fiera del Libro di Francoforte insieme al Goethe Insitut, mentre un intero padiglione sarà dedicato al settore digitale.

I laboratori si ispireranno soprattutto a Shakespeare e Cervantes, dei quali ricorre il quattrocentesimo anniversario della morte, ma non mancherà un omaggio a Roald Dahl, autore britannico de La fabbrica di cioccolato.

 

Pubblicato da librieemozioni

Romana di nascita, ma cittadina del mondo, Paola Bianchi è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne e insegna lingue e materie letterarie, oltre a lavorare come correttrice di bozze e traduttrice. Appassionata di tutto ciò che ruota intorno ai libri ha un proprio blog, www.librieemozioni.altervista.com, che considera un salotto aperto agli amanti della scrittura e della lettura, e ha fondato a Civitavecchia, dove vive, un Club Letterario. Attualmente scrive per il Magazine Caffebook e ha già pubblicato numerosi articoli anche per giornali locali. Il saggio “La Figura del Vampiro dalle origini ai nostri giorni, nelle opere di Anne Rice e Joseph Sheridan Le Fanu” come il romanzo breve “Giochi di luna”, e “Finzione o realtà?” racconto pubblicato in e-book nella raccolta “Raccontami una Storia”, rispecchiano la sua passione per il genere horror, a cui si affiancano anche quello fantasy e thriller.